newsletterNewsletter  sitemapMappa del sito  favouritesAggiungi ai preferiti 

logo cm
Con i tempi e modi del cavallo

Salire a cavallo e percorrere i sentieri è un’esperienza che unisce il piacere del paesaggio al piacere di relazionarsi con un animale vitale. Non è certo come fare una semplice escursione a piedi, il cavallo chiede cura; ci si deve preoccupare anche per lui, della sua sete, del suo appetito o della sua fatica. Ma essere cavalieri può riportare solo per qualche ora, o meglio per alcuni giorni, il nostro stile di vita al passato, con pasti consumati all’aria aperta e notti trascorse in tipici rifugi o sotto il cielo stellato.

In Valtiberina con una rete di ippovie che collega le principali Aree Protette, dal Sasso di Simone all’Alpe della Luna, dai Monti Rognosi all’Alta Valle del Tevere si possono scoprire i passi montani, oggi luoghi silenziosi, ma un tempo importanti centri di scambio.

Il paesaggio è il filo conduttore di queste escursioni, nelle quali si attraversano prati e pascoli per raggiungere rifugi in quota quali Casa del Re o Pian della Capanna. La Valtiberina è anche un ottimo punto di partenza per raggiungere il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, o le vicine valli di Emilia-Romagna e Umbria. In questo territorio il cavallo è sempre stato allevato ed è ancora frequente incontrare animali che pascolano.

continua..

con i tempi e modi del cavallo
con i tempi e modi del cavallo

     Informativa privacy | Partita Iva: 00277820510

Valid XHTML 1.0 Transitional    CSS Valido!