newsletterNewsletter  sitemapMappa del sito  favouritesAggiungi ai preferiti 

logo cm
La diga di Montedoglio

La diga di Montedoglio, a livello paesaggistico e ambientale, è diventata uno degli elementi dominanti della vallata. L’invaso, ubicato a circa 30 km dalle sorgenti del Tevere, è stato costruito nel 1978 per fini irrigui e idropotabili e sbarra il Tevere a valle della confluenza del torrente Singerna. I corsi d’acqua che alimentano la diga sono il Tevere, il Singerna e il Tignana.

Oggi nella diga ci sono varie specie di pesci: persico, luccio, pesce gatto, cavedano, savetta, alborella, luccioperca, persico sole, alcuni persico trota, trote provenienti dal Tevere. Per la pesca del luccio, Montedoglio rappresenta uno degli itinerari più interessanti dell’Italia centrale. La pesca nella diga non sempre è facile sia per gli scarsi accessi all’invaso, sia per il variare di livello che sposta continuamente i punti buoni per i lanci dell’esca in acqua. Durante il giorno il pesce in genere staziona al largo, al mattino presto e soprattutto la sera è facile invece trovarlo più vicino a riva.

continua..

La diga di di Montedoglio
La diga di di Montedoglio

     Informativa privacy | Partita Iva: 00277820510

Valid XHTML 1.0 Transitional    CSS Valido!